Progetti

PROGETTO DIDEROT 2010/2011

INTRODUZIONE

L’associazione Le Grange propone un progetto, articolato in due incontri in classe della durata di 2 ore ciascuno, che affronta le principali tematiche della storia dell’Ottocento sul territorio di Piemonte e Valle d’Aosta.

Il percorso didattico prevede la simulazione di una ricerca storica partendo da specifiche realtà territoriali che corrispondono pressappoco alla geografia delle attuali provincie. Le fonti provenienti dai singoli territori (edifici e monumenti, reperti e manufatti, dipinti, canti e racconti popolari, giornali, fotografie d’epoca, documenti scritti e fonti letterarie) dopo aver permesso di ricostruire il quadro della realtà locale, confluiranno in un più ampio confronto con il contesto nazionale ed europeo.

METODOLOGIA

Mediante l’ausilio di supporti didattici appositamente elaborati (schede interattive, documenti grafici e fotografici, supporti multimediali) i partecipanti condurranno in maniera autonoma attraverso analisi, confronto e interpretazione del materiale a disposizione una ricostruzione storica del contesto politico-economico e sociale dei decenni centrali dell’Ottocento.

DESTINATARI

Le scuole secondarie di primo e secondo grado, in virtù della complessità delle tematiche affrontate che richiedono l’acquisizione di quelle competenze che solo lo studio della storia condotto per più anni può conferire.

OBBIETTIVI

Condurre i partecipanti alla sperimentazione della ricerca storica utilizzata come strumento per la riappropriazione del territorio del proprio quotidiano.

DESCRIZIONE LABORATORI

Laboratorio 1, in classe 2 ore: il primo laboratorio presenta materiali e tematiche diverse a seconda della provincia cui appartiene l’istituto scolastico iscritto. La suddivisione per aree geografiche ha permesso l’individuazione di tematiche specifiche di ogni contesto territoriale, che verranno analizzate dai partecipanti divisi in gruppi.

Alcuni territori come le provincie di Novara, Verbania e Vercelli permettono di affrontare la dimensione del privato e l’attività agricola ed artigianale; altre come Biella e Cuneo forniscono indicazioni sullo sviluppo industriale di alcune attività produttive; i territori di frontiera come Valle d’Aosta e Val di Susa conservano testimonianze dell’evoluzione dei rapporti politico-militari in chiave internazionale; le provincie di Asti e Alessandria permettono di approfondire la tematica del progresso scientifico e culturale che caratterizza questo secolo; la città di Torino traduce nella monumentalità dello spazio urbano il processo di unificazione italiana. Inoltre il territorio valdostano consente di analizzare con un’ottica inconsueta la politica di omogeneizzazione che ha accompagnato l’Unità d’Italia.

Le informazioni acquisite attraverso l’analisi delle fonti saranno presentate mediante la composizione di apparati didattici: i partecipanti dovranno selezionare in modo opportuno immagini e testi, tra quelli messi a disposizione. Tali apparati saranno applicati su pannelli che simulino un vero e proprio allestimento museografico.

Laboratorio 2, in classe 2 ore: il secondo laboratorio inserisce le tematiche trattate durante il primo incontro in un contesto più ampio, utilizzando materiale di confronto che avvicini le realtà locali di Piemonte e Valle d’Aosta alla dimensione europea. Saranno privilegiate in questa seconda fase le fonti iconografiche e letterarie, che contribuiscano ad una visione più ampia del clima culturale del periodo trattato. Gli indizi raccolti costituiranno la base per la realizzazione in una ipotetica prima pagina di giornale del XIX sec.: i partecipanti dovranno selezionare tra i materiali a disposizione titoli, testi e immagini che sappiano meglio illustrare il contesto internazionale dei decenni centrali dell’Ottocento.

INFO:   prof.ssa Magda Balboni – Presidente Associazione Le Grange – 380 1239062

—————————————————————————————————————————-

Percorsi Francigeni Nel basso Vercellese

L’associazione Le Grange propone un progetto, articolato in due incontri in classe della durata di 2 ore ciascuno, che affronta le principali tematiche della storia dell’Ottocento sul territorio di Piemonte e Valle d’Aosta.

Il percorso didattico prevede la simulazione di una ricerca storica partendo da specifiche realtà territoriali che corrispondono pressappoco alla geografia delle attuali provincie. Le fonti provenienti dai singoli territori (edifici e monumenti, reperti e manufatti, dipinti, canti e racconti popolari, giornali, fotografie d’epoca, documenti scritti e fonti letterarie) dopo aver permesso di ricostruire il quadro della realtà locale, confluiranno in un più ampio confronto con il contesto nazionale ed europeo.

Annunci